Sono nata a Cagliari e ho iniziato a fotografare da bambina. Ho studiato al Liceo Classico “De Castro” a Oristano e ho fatto l’Università a Cagliari nella Facoltà di Medicina e Chirurgia (ma ho interrotto a pochi esami dalla laurea). Sono stata autodidatta sino a circa una ventina d’anni fa, quando ho deciso che volevo studiare fotografia e ho iniziato a seguire corsi di formazione, in tecnica e composizione fotografica e poi in linguaggio fotografico (con fotografi regionali e nazionali).
Mi interesso in particolar modo al legame tra la fotografia e la psicologia e recentemente mi sono specializzata in “Fototerapia e fotografia terapeutica” a Roma, per l’utilizzo della fotografia in ambito socio-educativo e come strumento terapeutico in équipe con professionisti nella relazione d’aiuto. Da qualche anno svolgo attività didattica e tengo laboratori e conferenze presso Istituti pubblici e privati.
Ho esposto in mostre collettive e personali e ho all’attivo qualche pubblicazione. Ho fatto da giudice in alcuni concorsi fotografici e da curatrice in mostre fotografiche. Nel 2019 ho aperto lo Studio Fotografico “OLTRE LO SPECCHIO”, in cui mi occupo principalmente di fotografia terapeutica, espressiva e di ricerca.
Per me “le fotografie sono un mezzo di conoscenza di sé, sia che le si produca, sia che semplicemente le si osservi… Una fotografia può entrare in risonanza con il nostro mondo interiore e può scuoterci… Ogni fotografia può trasformarsi in una sorta di medium, di ponte tra l’interno e l’esterno, l’inconscio e la coscienza (F. Di Giorgio)”.